Archivi tag: fotografia creativa

Photo-School: il controluce

Benvenuti al secondo appuntamento con i nostri consigli per nuovi appassionati di fotografia:

con l’arrivo della bella stagione aumentano le occasioni per scattare in condizioni di luce ottimale, con il sole, le ombre ben definite, i contrasti netti, i colori del tramonto.

Luci e ombre sono i “giocattoli” del fotografo: in ogni situazione dovremmo essere in grado di trovare spunti per fare belle foto, ma di certo quando possiamo giocare con questi elementi il divertimento è assicurato!

Una delle tecniche più utilizzate è quella del controluce: personalmente la utilizzo spesso, perché da risultati suggestivi ed emotivamente d’impatto.

IMG_3779Si tratta di una tecnica molto semplice, che si basa sullo sfruttare a nostro favore una forte differenza di luminosità tra il soggetto e lo sfondo, per fare in modo che del soggetto rimangano visibili solo i contorni, mentre tutto il resto sparisce nell’ombra

IMG_0438Prendiamo ad esempio la foto sopra: per ottenere la silhouette del gatto, è bastato calcolare l’esposizione sul cielo, e di conseguenza il soggetto – che era in ombra – è “diventato” nero.

I dati di scatto (calcolati quindi sul cielo), sono: 100 iso; f2,8; 1/1000s.

Con questi dati, in questa situazione di luce, puntando verso il cielo l’esposimetro era esattamente sullo zero.

Quando poi andremo a comporre la nostra foto, puntando il mirino della messa a fuoco sul gatto, sicuramente l’esposimetro indicherà una più o meno forte sottoesposizione.. Ma noi, che ne sappiamo tante, ce lo aspettavamo, perché l’esposizione giusta, per noi, è quella sul cielo!

Scattiamo quindi senza ulteriori regolazioni dei parametri, ed otterremo il nostro controluce!

1135Con un po’ di esperienza impareremo anche a gestire l’intensità del controluce, e potremo ottenere risultati particolari come nella foto sopra, in cui le ombre proiettate sono nitide, mentre gli Sposi restano comunque visibili.

E con un po’ di creatività, possiamo utilizzare il controluce nelle situazioni più disparate:

_EM12526Tutto chiaro? Se qualcosa non vi torna, scriveteci: info@photo-works.it

Se invece volete saperne di più sui nostri corsi di fotografia, seguiteci su www.photo-works.it o www.facebook.com/studiophotoworks

A presto con il prossimo articolo!

Ema

 

Photo-School: consigli e spunti per nuovi fotografi

Inauguriamo stasera una nuova rubrica sul nostro blog: Photo-School!

Come alcuni di voi sapranno, da ormai cinque anni teniamo corsi di livello base e avanzato, oltre a vari workshop specifici.

Spesso capita che i nostri allievi ed ex-allievi ci chiedano consigli su tecnica, creatività, ottiche, post-produzione.. Ecco allora l’idea di partire dall’analisi di nostre foto per dare spunti creativi e consigli tecnici direttamente qui, sul nostro blog!

A volte presenteremo un resoconto tecnico, altre volte parleremo di sensazioni e spunti, altre ancora di attrezzatura o gestione dei file.. E ci farebbe molto ma molto piacere se foste proprio voi a sottoporci domande e dubbi, magari inviandoci anche una vostra foto, che pubblicheremo e “criticheremo” insieme!

Cominciamo da una bella foto di Ubo, che ci spiega l’importanza della scelta di un punto di vista creativo per ottenere belle foto!

Le altre immagini del reportage di New York le potete trovare sulla sua pagina Facebook (Emanuele Uboldi)

Enjoy!

(p.s.: per dovere di cronaca, vi ricordiamo che abbiamo ancora tre posti per il corso avanzato di aprile! Tutte le info su www.photo-works.it – sezione Corsi e workshop)

_C1A2580Di recente sono stato a New York, una città meravigliosa per fare street photography. Abitualmente nei miei reportage uso un grandangolo abbastanza spinto, un canon ef 16-35mm f/2,8 come in questa foto motlo colorata dei palazzi presi dal basso verso l’alto intorno a time square. Alzo spesso il mio sguardo e in una città come new york c’è sempre qualcosa di interessante da inquadrare, come in questo caso.L’importante in questi scatti geometrici è posizionarsi nel posto giusto, aiutandosi con i punti a croce della messa a fuoco all’interno del mirino per centrare l’inquadratura includendo i vari elementi e posizionando tutte le linee in maniera armonica. Eccovi alcuni dati tecnici sullo scatto: 5dmkIII – EF16-35 – 1/40sec –  f/4.5 iso 3200